WOMADE #7
sabato 1 febbraio 2013 dalle 21.00

CHIOSTRI di SAN BARNABA
Sala degli Affreschi + Sala Facchinetti
VIA DAVERIO 7 – MILANO

WOMADE # 7
contemporary art + creativity + music

L’1 febbraio, a due anni dalla sua nascita, WOMADE inizia il 2014 riaprendo le porte di quello che é il suo personale rifugio: i Chiostri di San Barnaba a Milano.

L’appuntamento, che coinvolge artisti, appassionati d’arte contemporanea e creativi, torna in un luogo che sarà trasformato. WOMADE #7 sarà un percorso attraverso le opere di 15 creativi: un flusso di arte, live performance, video, fotografia, fashion design e musica.

Una nuova anima per una location che aveva una storia completamente diversa. Sarà, infatti, la Sala degli Affreschi del XV secolo, dedicata alla Crocifissione, a costituire l’elemento di rottura rispetto alla proposta artistica contemporanea. Questo spazio acquisirà un significato differente che nasce dal dialogo tra le varie forme d’arte. Per l’occasione, WOMADE ha preparato anche una nuova mostra all’interno della sala Facchinetti, ad oggi ancora inesplorata dal carillon creativo milanese.

Una linea sottile tra passato e futuro, una terra di nessuno in cui lo spettatore sarà coinvolto da interventi performativi live ed esibizioni all’interno di un contenitore unico. Un percorso che si sviluppa tra opere e creazioni, momenti d’interattività e progetti speciali realizzati ad hoc per WOMADE.

▲ live performances

Kinki Von Berlinki (Sergio Racanati) (video & sound exhibition – special project for WOMADE)
Alberto Baraghini (video art – live performance)
Leonardo Persico (fashion – live performance)

▲ exhibitions

Anna Canavesi (illustration)
Alberto Lapenna (photography)
Behnoud KhAshe (video)
Donald Gjoka and Anne-Laure Sacriste (photography and art)
Donato Vitone (fashion design)
Lamperti Milano (fashion brand)
Marcello Arena (photography)
Ne/No Stefano Manetti (fashion design)
Roberta Ungaro (photography)
TheSign (urbanwear design)
Vera Irmy (fashion design)

REGISTRAZIONE // REGISTRATION FORM

▲ Artisti

ANNA CANAVESI – ILLUSTRAZIONE
Classe 1987. Laureata in grafica d’arte a Brera. Nella sua vita ha sperimentato ogni forma d’arte, ma quella con la quale si esprime è il disegno. Vive come un’eremita nella sua testa, le fanno compagnia i pensieri che ruotano attorno alle figure che riporta costantemente su carta.

ALBERTO BARAGHINI – PERFORMANCE
Nel 2010 si diploma alla scuola del Teatro Arsenale di Milano. Lavora come attore ad ampio raggio. Naviga tra teatro e altre artigianalità attorali, veleggiando progressivamente sui linguaggi dell’audiovisivo: videoclip, spot, produzioni cinematografiche indipendenti con incoraggianti riscontri, come nel caso di “run away the series” dove è protagonista premiato al Roma Web Fest. Nel 2013 approda alla Biennale Arte di Venezia, e si riavvicina allo spettacolo dal vivo, in seno al più vasto contenitore delle Performing Arts. Potrebbe essere un naufrago, un timoniere, probabilmente un cacciatore.

ALBERTO LAPENNA – FOTOGRAFIA
Nato a Lanciano nel 1987. Vive e lavora a Milano. Formazione: Accademia di Belle Arti di Firenze 2011, Master Photography e Visual Design, Fondazione Forma per la fotografia/Naba, Milano 2012. Principali mostre collettive: Antologia di un progetto, Biagiotti arte contemporanea, 2013, Il Mondo Interno dell’Esterno dell’Interno, curator: Francesco Zanot-Luca Andreoni, RAM Studio, Fabbrica del Vapore, Milano 2012; Seeds, Biagiotti arte contemporanea, Florence 2012, Italy; Kingsart # 2, Love, Marselleria Permanent Exhibition, Milano, Italy 2012; Round Robin 2, Girone all’italiana, second act, Biagiotti contemporary art, Firenze, Italy 2011; Start point, S.Annunziata church, Firenze, Italy 2010. Publicazioni: Idolize magazine, “NEIGHBOURHOOD”, Nothing to see here#countryside, curated by Francesco Jodice, 2012; Kings Zine #2, Love 2011; Drome Magazine, XIX, The Supernatural issue, S/S MMXI 2011.

BEHNOUD KHASHE – FASHION DESIGN
Nasce a Teheran nel 1986. Dopo essersi laureato in Architettura presso la American University di Cipro, giunge in Italia dove consegue la Laurea specialistica in Fashion and Textile presso NABA. La sua ricerca artistica si concentra sulla rottura dei taboo e sulla denuncia sociale e politica delle regole dettate nell’ambiente islamico. Affronta temi spesso scomodi come quelli del sesso, dell‘omosessualità e della religione, che generano posizioni discordanti nell’opinione pubblica. Attualmente collabora con Romeo Gigli e Vivienne Westwood. A Womade#7 presenterà un video in collaborazione con Giulio Rossini.

DONALD GJOK + ANNE-LAURE SACRISTE – PHOTOGRAPHY AND ART
Fotografo che lavora tra Parigi, Milano e New York. Si occupa di moda, ritratto e fotografia pubblicitaria. Il suo stile è minimal, spesso in bianco e nero. A WOMADE #7 incontra Anne-Laure Sacriste, fotografa di Parigi per un lavoro a quattro mani.

DONATO VITONE – FASHION DESIGN
Classe ’92. Figlio di una magliaia, sin da piccolo riceve input verso il mondo della moda e matura questa passione nel corso degli anni. Nel paese in cui vive frequenta un istituto professionale con indirizzo Abbigliamento e Moda nel quale riceve le prime nozioni di confezione e modellistica. Dopo il diploma, si trasferisce a Milano per iscriversi all’Istituto Marangoni. Attualmente è in corso l’anno accademico conclusivo dei suoi studi in fashion design donna.

LAMPERTI MILANO – FASHION DESIGN
Giovane brand milanese ispirato dalla cultura e dallo stile puramente italiano. La mission è progettare e fornire la massima qualità di scarpe per tutte le donne che abbracciano eleganza e determinazione.

LEONARDO PERSICO – FASHION LIVE PERFORMANCE
22 anni nato nelle Marche sempre interessato all’arte e sopratutto alla pittura, al teatro e alla musica. Si è affacciato al settore moda da art director, sta lavorando come stylist, ma sperimenta qualsiasi lavoro che può aiutare ad esprimersi. A Womade#7 presenterà “Body Colour”, una performance live tra arte, teatralità e fashion design.

KINKI VON BERLINKI (SERGIO RACANATI) – VIDEO & SOUND PERFORMANCE
/dʌn/ è una inedita performance mix media in cui suoni, musica e video si fondono per creare uno scenario sospeso tra carro armati impregnati di testosterone in tensione verso il collasso. E’ un site specific e contest related con WOMADE. Un progetto speciale che Sergio Racanati, di ritorno da Art Basel Miami, ha preparato per questa occasione, ma che nasce e si evolve dal 2002. In /dʌn/ convivono live set, dj set, sound performance e video.

MARCELLO ARENA – FOTOGRAFIA
Dopo una lunga formazione da danzatore professionista, studiando nelle migliori accademie del mondo, decide di cambiare strada. Affascinato dalla fotografia, portando con se la conoscenza del corpo e delle linee di un’immagine, le luci e le ombre e il dramma della sua vita. Inizia così la sua carriera da giovane fotografo di moda iniziando un master alla John Kaverdash Academy. Durante gli studi comincia a pubblicare editoriali per diversi magazine on-line e cartacei tra cui Fucking Young, Volt Magazine, Imute, Sicky Magazine, Riven, Gun+L’homme, Vacuum, Male Model Scene e molti altri.

NE/NO BY STEFANO MANETTI – FASHION DESIGN
Nasce a Firenze, dove studia moda e design. Lancia la sua collezione di debutto dopo aver maturato la convinzione che eleganza e stile non hanno confini di genere e che un accessorio e l’attenzione al dettaglio contribuiscono in maniera netta alla riuscita di un look.

ROBERTA UNGARO – FOTOGRAFIA
Classe 1989, appassionata di filosofia ha cercato di ampliare i confini di una cultura alimentata da saggi legati alla fenomenologia della moda e del costume. Una volta trovato il perfetto connubio tra il suo ideale di moda e immagine, è rimasta affascinata da come la luce sia in grado di disegnare e rendere tridimensionale la carnalità del corpo. Da Caravaggio a Vee Speers, da Slimane a Epicuro, la sua idea di estetica desaturata racchiude tutto ciò che è visual e comunicazione, moda e ricerca.

THESIGN – URBAN DESIGN
Urban brand italiano sotto la direzione creativa di Luciano Parisi. Lunga ricerca di materiali innovativi sviluppati attraverso l’uso della termosaldatura. Primo brand ad utilizzare questo tipo di tecnica per creare un’intera collezione, grazie alla collaborazione con Dyloan Studio & Bond-Factory. Tutta la produzione è 100% Made in Italy. La missione di TheSign è quella di creare oggetti che possono essere mescolati e abbinati con le altre marche, sfondando la porta dell’omologazione.

VERA IRMY – FASHION DESIGN
Nasce a Catania nel 1988. Si trasferisce a Milano per studiare Fashion and Textile Design in NABA e successivamente approda a Londra per consolidare le sue conoscenze presso il London College of Fashion. Collaborare con il brand Umit Benan